Nuovi incentivi sul mercato dei veicoli a basse emissioni complessive: stanziati dalla Legge Sviluppo del 2012 per promuovere la mobilità sostenibile, ISC CISSP exam arriveranno 120 milioni di euro dal 2013 al 2015.

La corsa all’incentivo, per gli intenzionati all’acquisto scatterà il 14 marzo: intanto, è già «stato istituito un sito web (www.bec.mise.gov.it) che – oltre a fornire informazioni al pubblico – gestisce in automatico le prenotazioni». Quel che c’è di buono è che i veicoli acquistabili saranno solo «quelli elettrici, ibridi o a gas, con emissioni di CO2 non superiori a 120 g/km (limiti che tagliano fuori i mezzi più pesanti)».

Un incentivo per l’auto verde, dunque, che guarda a metà nella giusta direzione: ancora una volta un’auto ecologica è un’auto dalle basse emissioni.

Purtroppo non ci si cura abbastanza dell’utilizzo di materie prime seconde nei processi produttivi o della sostenibilità del ciclo della materia che fisicamente la compone – dalla fabbrica allo smaltimento – si decide ancora una volta di non preoccuparsi.

Quando riusciremo a portare un modello sostenibile della CCIE 400-101 mobilità dal produttore ai servizi al cittadino?

È questa la grande sfida della mobilità veramente sostenibile.